domenica 10 marzo 2013

Respiro profondo, testa sott'acqua...

Purtroppo la costanza nella pubblicazione di questi 40 post è venuta a mancare; a causa di feste, eventi, aperitivi da e con amici o, in casi un po più tristi, piatti poco "degni" di essere raccontati.
Abbiamo allora deciso di pubblicare la pagina in cui trascriviamo tutto quello che abbiamo mangiato in questi 20 giorni ed in cui scriveremo quello che mangeremo nei prossimi 20.

Nonostante ciò però siamo arrivati alla fine della prima metà dì questa esperienza e abbiamo deciso di festeggiare con una cena a base di...
... un attimo solo. Prima della cena c'è il pranzo.

Il pranzo della domenica per la precisione, che dato l'intento di una cena corposa è risultato più leggero del solito,
Il piatto del mattino è infatti stato "Riso rosso Thai con zucchine, cipolle, piselli e uova". A guardarlo potrebbe ricordare una colazione continentale a base di bacon e uova strapazzate; per un piatto del genere si dovrà però aspettare almeno altri 20 giorni.
Nonostante la semplicità, non abbiamo rinunciato al gusto.e al piacere degli occhi.
Credetemi quando vi dico che la fame è arrivata nel momento in cui questo piatto mi si è presentato davanti.

All'ora di pranzo l'atmosfera in strada era quasi surreale. 19° C, il silenzio tipico della domenica d'estate ed un sole che "ce n'era proprio bisogno".

Ma se è vero che tutto deve essere "equilibrato" (vogliamo parlare di politica?) una giornata così bella in marzo vale almeno due nevicate ad agosto. Detto-fatto, alle 3 il cielo ha iniziato ad annuvolarsi e alle 5 i fulmini tuonavano al di sopra delle due torri.

Ritornati nel mood invernale ci siamo dedicati alla spesa in un supermercato senza luce (anche se quando siamo entrati noi la luce c'era), scegliendo i formaggi in base all'odore che traspirava dalle confezioni e le verdure in base alla consistenza. Al ritorno dell'illuminazione il nostro carrello era popolato da intrusi quali "merendine all'uva passa" e noccioline ricoperte di wasabi.

Tornati a casa la Chef ha realizzato in meno degli 80 minuti una sfilata di piatti degna del traguardo che festeggiamo oggi:
Involtini primavera alleggeriti con salsa agrodolce fatta in casa
Bis di primi a base di Ravioli con porri e ricotta burro e salvia e Tagliatele con funghi chiodini,
Patate gratinate con formaggio asiago accompagnate da aglio al forno...
... il tutto annaffiato da Pignoletto frizzante per la gioia dei bambini.

Ed eccoci qua, giunti alla fine della vasca: Respiro profondo, testa sott'acqua, capriola e, spinta per arrivare al traguardo.

Nessun commento:

Posta un commento